fbpx

Dal Volturno al Macerone

Nascita di un regno

20,00

COD: ISBN 978 88 516 0210 9 Categorie: ,
Descrizione

Descrizione

Alla storia locale, non meno che a quella di taglio specialistico, si offrono oggi inedite prospettive: ricreare e proporre materiali che completino, arricchiscano, riequilibrino quanto già sappiamo o ripropongano, secondo originali visuali, interpretazioni che il tempo o le ragioni di parte hanno cristallizzato e svuotato di fermenti significativi.
Dal Volturno al Macerone è una prova convincente di come si possa percorrere positivamente l’una e l’altra strada, partendo da una chiave efficace e di grande momento: la centralità del territorio.
Nel partecipato racconto delle cruciali settimane che precedettero il referendum che sancì «L’Italia una e indivisibile», il discosto Molise riceve un fascio di luce come raramente gli è accaduto nella sua storia moderna. Il suo territorio diventa lo scenario di eventi militari e sociali che ebbero un peso notevole nel determinare l’esito finale della resistenza borbonica alla rivoluzione garibaldina e all’invasione dell’esercito piemontese.
Nello stesso tempo, la sua società diventa la rappresentazione paradigmatica della profonda frattura che si determina nella transizione unitaria tra ceti rurali e componenti tradizionalistiche da un lato e borghesia liberale per convinzione o per opportunistico allineamento dall’altro.
Una frattura che sia pure con tensioni meno drammatiche di quelle risorgimentali è destinata a durare nel tempo e a condizionare vicende ed egemonie politiche future.

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

16 x 24 cm
pp. 304

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dal Volturno al Macerone
Nascita di un regno
Autore

Autore

Giovanni Pede – Nato a Vinchiaturo nel 1953 e laureatosi in Ingegneria Meccanica alla Sapienza nel 1978, ha lavorato per quasi quaranta anni in ambito industriale e nel campo della ricerca.
È autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di diversi saggi di storia militare.

Recensioni

Recensioni

NRS – Nuova Rivista Storica – 11 giugno 2020


Talvolta capita di recensire libri frutto del lavoro dei nostri collaboratori, specialmente di quelli storici: è questo il caso di Dal Volturno al Macerone di Giovanni Pede, “I quarantacinque giorni che fecero l’Italia”. Nel caso specifico, però, c’é qualche retroscena in più del quale vi vogliamo rendere partecipi (e che ci inorgoglisce anche un po’).
Nel 2018 l’Autore, dirigente e ricercatore dell’ENEA, ci proponeva un articolo alquanto originale sulla battaglia del Volturno, articolo che poi veniva pubblicato a maggio di quell’anno (si veda RID 05/18 ppgg. 84-97). A quanto ci ha raccontato successivamente lo stesso ingegner Pede, dopo la pubblicazione su RID il suo articolo riscosse notevole interesse tra gli studiosi e gli storici specializzati nel Risorgimento nell’area dell’Abruzzo e Molise. Un interesse che lo spinse ad approfondire ulteriormente l’episodio storico, ampliando un po’ il proprio punto di vista a tutta la fase finale della campagna garibaldina nel Regno delle Due Sicilie.
Ne è scaturito quindi un volume intero che, oltre a ripercorrere, approfondendolo, l’episodio della battaglia del Volturno, si estende a tutta la campagna garibaldina d’autunno, per concludersi con l’intervento dell’Esercito Piemontese e l’episodio del Macerone (citato nel titolo) e con l’incontro di Teano tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II. Un periodo, quello del 1859-1861, che anticipò la guerra di brigantaggio (1861-1870), come evidenziato anche nell’introduzione a cura del Professor Carmine Pinto, autore del recentissimo “La guerra per il Mezzogiorno”, Laterza Editore.
Un libro, quello dell’ingegner Pede, molto interessante che ha un po’ gli stessi obiettivi indicati nella prefazione dell’articolo sulla battaglia del Volturno: cercare di offrire un punto di vista differente da quello dei vincitori, che spesso sovrastano ampiamente i vinti. Un testo che unisce alla riscoperta della storia locale – una tendenza molto in voga in questi ultimi tempi – un’analisi molto dettagliata (e forse un po’ più equilibrata) della situazione militare dell’epoca. (Eugenio Po)