fbpx

Sto in Molise e sto tranquilla

Badanti in terra di emigranti

14,00

COD: ISBN 978-88-516-0104-1 Categorie: , ,
Descrizione

Descrizione

La presenza di badanti in una terra di vecchi e nuovi emigranti qual è il Molise è cosa poco nota anche a chi s’interessa di stranieri in Italia e inaspettata per gli stessi molisani. Una radicata cultura familistica e la marginalità geografica e sociale non sono bastate, evidentemente, a impedire la costante osmosi nei paesi meridionali di queste donne sospinte dalle nuove povertà seguite ai mutamenti avvenuti nei Paesi dell’Est.
Nell’attenta e documentata inchiesta di Giuliana Bagnoli, queste figure escono dalla penombra dell’abbandono e della solitudine in cui sono relegati i nostri anziani e riacquistano i loro tratti personali, appagano le nostre curiosità, ci interpellano sui nostri rapporti sociali ed etici. Non solo nostalgia dei luoghi di provenienza e lacerante privazione di affetti, ma messa a nudo del peso di una difficile esperienza e amara riflessione sul “benessere” guadagnato in cambio degli anni di vita perduti nella lontananza.

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

17 x 24 cm
pp. 162

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sto in Molise e sto tranquilla
Badanti in terra di emigranti
Autore

Autore

Giuliana Bagnoli docente di lettere, coordinatrice del “Progetto Cartesio” presso l’IRRSAE Molise (1991-94) e di corsi di aggiornamento e formazione per la scuola dell’obbligo. Frutto di questa esperienza i volumi Racconti. Il magico, il fantastico, il diverso nella narrativa italiana dell’Ottocento (1989), Amore e morte nel racconto italiano dell’Ottocento (1992) Cosmo Iannone Editore; Assunta Spina e Oltre (2001), Sottosopra. Quaderno di educazione all’ascolto (2003) Edizioni Interculturali di Roma. Per le Edizioni Enne ha pubblicato Emilio Spensieri cantore della sua terra (2004) e per Esse-Media Molise in Verde e Molise in rosa, un’indagine conoscitiva sull’imprenditoria femminile molisana. Appassionata di ricerca storica, è autrice di diversi articoli su Vinchiaturo e del commento agli Scritti inediti di Serafino Pistilli (1993) a cura della Provincia di Campobasso.