fbpx

Radici sporadiche

Letteratura, viaggi, emigrazione

14,50

COD: ISBN 978-88-516-0085-3 Categorie: , ,
Descrizione

Descrizione

Le radici degli emigrati sono sporadiche. Sporadiche in senso temporale: occasionali, saltuarie, provvisorie; e sporadiche in senso spaziale o geografico: allontanate, isolate, disperse. Sono radici nuove che l’emigrato, sradicato dalla sua terra nativa, cerca di ristabilire in una terra nuova. Lo sradicamento è l’immagine più comune che usiamo per descrivere e capire la migrazione. È un’immagine eloquente, forte, ma anche restrittiva e forse addirittura condizionante. In questi saggi, Sante Matteo propone un altro senso del termine sporadico, facendolo derivare da una diversa immagine botanica: le spore, che sono libere di disperdersi e di rigenerarsi in altri ambienti. La sporadicità della migrazione, dunque, non vista solo come conseguenza di una violenta e patetica estirpazione radicale, ma anche come capacità di rigenerazione e innovazione.

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

17 x 24 cm
pp. 208

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Radici sporadiche
Letteratura, viaggi, emigrazione
Autore

Autore

Sante Matteo emigrato negli Stati Uniti con la famiglia nel 1958, è entrato in contatto con la comunità petrellese di Cleveland, nell’Ohio. È docente d’italianistica alla Miami University, in Oxford, Ohio, dove insegna corsi di letteratura, cinema, cultura, e lingua. Le sue pubblicazioni includono libri su Foscolo, su Manzoni, e sulle relazioni storico-culturali fra Africa e Italia