Padelle, non gavette

Immaginario gastronomico dal lager di Wietzendorf

20,00

COD: ISBN 978–88–516–0120–1 Categoria:
Descrizione

Descrizione

Cotoletta dei “nostri sogni”, frittata “non ti scordar di me”, involtini di interiora alla “Krucca”, scamorze in carrozza, a piedi, in automobile e in aeroplano: queste e altre ricette solcano l’immaginario gastronomico dei prigionieri di guerra italiani reclusi nel 1944 nell’Oflag 83 di Wietzendorf.
Padelle, non gavette! è un piccolo, delizioso miracolo, perché i suoi autori riuscirono prodigiosamente a conservare, nelle condizioni più difficili, una straordinaria vena ironica e auto ironica. Il loro quaderno di ricette e memorie culinarie, così estranee alla vita quotidiana nelle baracche e accompagnati da quei teneri disegni che ricordano le illustrazioni dei vecchi sussidiari o di «Giamburrasca», è un regalo prezioso, che ci aiuta a capire come l’uomo, anche nei momenti più cupi, spaventosi, disperati, possa trovare in se stesso la forza di sopravvivere aggrappandosi alla fantasia, al sogno, all’ironia.

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

15 x 23,6 cm
pp. 225

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Padelle, non gavette
Immaginario gastronomico dal lager di Wietzendorf