La mobilità temporanea per il lavoro

Il caso molisano

18,50

COD: ISBN 978–88–5160–145–4 Categorie: , ,
Descrizione

Descrizione

La mobilità lavorativa dei giovani ad alta formazione, pur presentandosi ormai nelle forme di una drammatica emergenza, è in buona parte un fenomeno sommerso e poco studiato, caratterizzato sempre più da migrazioni di carattere temporaneo e a cadenza periodica.
In Molise, la discrepanza tra le aspettative dei giovani diplomati e laureati e la tipologia delle occupazioni offerte dal mercato locale è particolarmente forte. Il Molise è infatti la regione italiana i cui laureati hanno la probabilità più forte di essersi trasferiti al Centro-Nord a tre anni dalla laurea. È così che si producono molteplici forme di migrazione temporanea, anche definite “pendolarismo a lungo raggio”, verso le regioni centro-settentrionali e l’estero, che si affiancano e si intersecano alle migrazioni tradizionali. Questa ricerca fornisce uno spaccato della profonda complessità del sistema della mobilità dei molisani e fa emergere diversi elementi di informazione e di riflessione sulle “nuove migrazioni molisane”.

a cura di Massimiliano Crisci

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

17 x 24 cm
pp. 244

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La mobilità temporanea per il lavoro
Il caso molisano
Autore

Autore

E’ ricercatore presso l’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (IRPPS) del CNR. Si occupa di studi di popolazione, con particolare interesse alle molteplici forme della mobilità territoriale, dalle migrazioni internazionali al pendolarismo urbano, e allo studio della demografia dell’area romana. È autore del volume Italiani e stranieri nello spazio urbano. Dinamiche della popolazione di Roma, Franco Angeli, Milano, 2010. Ha pubblicato diversi saggi sulle recenti migrazioni molisane ed è membro del comitato direttivo della rivista “Glocale”.