Il Molise e la guerra totale

25,00

COD: ISBN 9788851601249 Categorie: ,
Descrizione

Descrizione

Il 1943 è stato forse l’anno più atroce di tutta la storia unitaria italiana. Si concludeva allora la parabola della disastrosa alleanza con il nazismo, al culmine di una lunga stagione in camicia nera, segnata da un crescendo di aggressioni nei confronti di ogni alterità (politica, sessuale, razziale) e dall’inevitabile prospettiva della guerra. La resa senza condizioni e il crollo dello Stato unitario ereditato dal Risorgimento — mentre il round-o-clock dei bombardieri Alleati (gli americani di giorno, i britannici di notte) riduceva le città in cumuli di macerie e provocava lo sfollamento di centinaia di migliaia di disperati — si sommavano nello sconvolgere tragicamente la nazione, alimentando il dramma collettivo degli italiani. Questo libro vuole essere un contributo alla riflessione sulla guerra totale che investiva drammaticamente tutto il Paese, ma che devastava letteralmente il Sud, gettando i semi di importanti e conseguenti sviluppi.

a cura di Giovanni Cerchia

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

22 x 22 cm
pp. 424

Opinioni dei lettori