Città senza donne

19,00

COD: ISBN 978-88-516-0048-8 Categoria:
Descrizione

Descrizione

Nel giugno 1940 il governo canadese decreta l’arresto e la concentrazione nei campi d’internamento in Alberta, Ontario e New Brunswick, di circa settecento cittadini di origine italiana. Lo scopo era di evitare che le comunità di immigrati potessero diventare “quinte colonne” dei paesi nemici e, per quanto riguarda gli italiani, di isolare coloro che, sia pur vagamente, avevano dimostrato simpatie per il Fascismo. Mario Duliani ha vissuto in prima persona questa vicenda e Città Senza Donne è il diario romanzato del suo lungo internamento.

Informazioni aggiuntive

Additional Information

Formato

15 x 21 cm
pp. 262

Opinioni dei lettori

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Città senza donne”