Giose Rimanelli

8 gennaio 2018

Giose Rimanelli

E’ scomparso ieri a Lowell (Massachusetts) Giose Rimanelli (Casacalenda, 29-11-1925), uno dei maggiori scrittori italiani del secondo dopoguerra, professore emerito di letteratura comparata in università americane e canadesi, scrittore poeta e critico in italiano e in inglese, presidente onorario dell’American Association for Italian Studies.

“Nel sonno mi dico: qual è veramente il tuo paese, Giose? Sei un animale diviso, infelice, esiliato? Oh, no! Niente di tutto questo, mi rispondo e rispondo anche a te, Norberto, con la medesima voce orante, meditante che ormai mi conosci.
Sono scrittore di vocazione e professione, e potrei stare in qualsiasi angolo del mondo – come ho già fatto – senza angosce o pruriti, perché in effetti scrivere è il mio paese. Ma all’orecchio ti dico anche, Norberto, per te da custodire, che nella scrittura e al di là di essa c’è il mio vero paese dell’anima, ancora quello della scrittura parrebbe, che però chiamo Molise”.
(Quasi una vita: intervista a Giose Rimanelli, condotta e scritta da Norberto Lombardi)

Nelle nostre edizioni:
In nome del padre (con M. Castelli e TS Di Tella, a cura di N. Lombardi, 1999)
Familia. Memoria dell’emigrazione (2000)
Gioco d’amore. Amore del gioco (2002)
Il viaggio. Un paese chiamato Molise (2003)

Nelle edizioni Marinelli:
Graffiti (a cura di Titina Sardelli, 1977)
Molise Molise (1979)
Antologia delle opere narrative di Giose Rimanelli (a cura di Giambattista Faralli, 1982)
Il tempo nascosto tra le righe (1986)

Facebookgoogle_plus
Approfondimenti
About iwebbo

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi